Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

 

 

 

 

Testata



Accedi  \/ 

Collegati al tuo Account

SCENA DEL CRIMINE E SOPRALLUOGO TECNICO. APPUNTI...

SCENA DEL CRIMINE E SOPRALLUOGO TECNICO. APPUNTI...

La scena del crimine è il luogo in cui è avvenuto un crimine ovvero nel quale possano essere, comunque, reperite le prove del delitto. Il sopralluogo tecnico è quel complesso di attività,...

NEUROSCIENZE E DIRITTO PENALE. UNA BREVE RIFLESSIONE...

NEUROSCIENZE E DIRITTO PENALE. UNA BREVE RIFLESSIONE...

Nell'esaminare il delicato rapporto intercorrente tra diritto penale e neuroscienze è fondamentale porsi – e rispondere ad – alcuni quesiti di “natura preliminare”. Cosa c'è di umano nella mente?...

"MATTEO 1", "MATTEO 2" ED IL "RE SOLE"...

L’incarico di formare il nuovo esecutivo conferito qualche giorno fa dal Presidente Mattarella al Prof. Mario Draghi ha, di fatto, rimescolato tutte le “carte in tavola”. L’autorevolezza del...

GRAZIE DI TUTTO, DIEGO...

GRAZIE DI TUTTO, DIEGO...

Diego Armando Maradona, il più grande calciatore di tutti i tempi, non c'è più... Non è stata la prima volta, purtroppo, in cui ho avuto modo di leggere e di sentire che Maradona non sarebbe stato...

E' SEMPRE COLPA SOLO DELLA POLITICA?

politicaCorsi e ricorsi storici... Quando le cose non vanno bene, quando ci sono i problemi – ed i drammi – è sempre colpa, soltanto, dei politici.

Il contagio aumenta? E' colpa dei politici!

L'economia soffre, le imprese chiudono e le persone perdono l'impiego? I politici non sono capaci.

La scuola non funziona? La politica è inadeguata allo scopo.

Ma noi, come cittadini, come parte integrante di una comunità, cosa siamo disposti a fare – davvero – per gli altri e per la crescita della nostra terra e del nostro Paese?

Qui non si tratta di stabilire se, rispetto alle varie tematiche oggetto di riflessione e di attenzione, sia preferibile "l'approccio individualista" o quello "collettivista", perché l'impegno civico è questione che prescinde da qualsivoglia ipotesi preconcetta.

I politici ed i dirigenti incapaci ci saranno sempre: la "cosa" fa parte delle "regole del gioco", purtroppo. La politica, però, non potrà mai supplire alla nostra carenza di impegno civico o di serietà. Ce le potrà imporre con la forza della legge, ma quando cose del genere accadono – diciamolo! – è soltanto perché si è consumata l'ennesima, profonda e devastante sconfitta di un intero popolo.

Certe battaglie sono parte e coinvolgono ciascuno di noi. La crisi economica è reale. La pandemia, pure.

Soltanto condotte responsabili, soltanto il sentirci parte di un'unitaria comunità, da vivere responsabilmente, ci eviteranno ulteriori morti, ulteriori sofferenze, ulteriori chiusure di imprese ed ulteriori perdite di posti di lavoro, oltre alla disperazione, sia individuale che collettiva.

Destra, sinistra, centro... Lasciamole perdere le "etichette". Se davvero ci vogliamo bene, e se davvero vogliamo bene alla nostra terra, dimostriamolo.

Certe cose, nella specie le condotte “responsabilmente individuali”, sono di nostra esclusiva pertinenza. E' nostro dovere adottarle: limitarsi alle lamentele, chiedendo alla politica di fare "magie", non è cosa, né praticabile, né seria.

Il pericolo è reale e la necessità di essere "uomini e donne vere", lo è ancora di più. Indossare la mascherina, evitare gli assembramenti, mantenere la distanza fisica, non sono capricci alla mercé dei "negazionisti" o meno: rappresentano quel "piccolo, grande dovere" che si dovrebbe appartenere a qualsivoglia persona seriamente innamorata della propria terra e di se stessa.

La realtà non è mai immutabile. Cambiarla è possibile, a condizione di essere dei "piccoli eroi del civismo", però. La "luna", a ben vedere, non è, poi, così lontana... Volendo...

LogoV

Il "laboratorio" politico e sociale per una nuova stagione di idee...

Seguici anche su

facebook         twitter

Contatti

Acconsento al trattamento dei dati ai sensi del D.Lgs. 196/03