Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

 

 

 

 

Testata



Accedi  \/ 

Collegati al tuo Account

CAUSALITA', CORRELAZIONE E STUDI SPERIMENTALI. APPUNTI...

CAUSALITA', CORRELAZIONE E STUDI SPERIMENTALI. APPUNTI...

Come precisato in uno scritto precedente, parimenti relativo alla valutazione delle scelte economiche, si è precisato che, sebbene consenta di schematizzare i ragionamenti inerenti le modalità...

IL RUOLO DELLA

IL RUOLO DELLA "TEORIA ECONOMICA". INTRODUZIONE, BREVE...

La valutazione delle scelte economiche può essere effettuata sulla scorta dell'approccio normativo ovvero sulla base dell'analisi positiva. Con riferimento a quest'ultima, va subito precisato che...

IL BILANCIO DELLO STATO E L'ART. 81 DELLA COSTITUZIONE. APPUNTI...

IL BILANCIO DELLO STATO E L'ART. 81 DELLA COSTITUZIONE. APPUNTI...

Con l'adesione dell'Italia al Fiscal Compact è stata adottata la Legge Costituzionale 01/2012 che, nel modificare il quadro costituzionale entro il quale deve – e dovrà – svilupparsi la normativa...

"I FALLIMENTI DI MERCATO". INTRODUZIONE, BREVE...

Per il 1° Teorema fondamentale dell'Economia del benessere, un'allocazione Pareto efficiente delle risorse è possibile a condizione che tutti i produttori ed i consumatori agiscano in regime di...

Riflessioni

TUTTI CONTRO TUTTI!

7738260-mdGli ultimi giorni hanno dimostrato che il razzismo è un fenomeno "quasi costitutivo" del nostro essere, sia popolo che "parte del mondo". Bianchi contro neri. Sudisti contro nordisti. Alti contro bassi. Cattolici contro laici. Eterno contro gay. Proletari contro "borghesi". Europeisti contro nazionalisti. Moralisti contro amanti "dell'etica della libertà". Belli contro brutti. Fighi contro "bambolottoni". "Figli 'e 'ntorcchie" contro "addormentati".

Davvero: non manca niente. Eppure la cosa (...)

Continua...

PURTROPPO, ANCORA...

Ieri sono stati molteplici i programmi televisivi che, tra film e reportage di ogni tipo, hanno "parlato" dell'Olocausto.

Molto interessante un documentario trasmesso da Rete4, in seconda serata, sulla storia della giovanissima Anna Frank e della sua famiglia. Una storia fatta di reiterate e continuate richieste di "visti ed asilo", sistematicamente negati.

Storia, ferocemente ampia, di un dramma (...)

Continua...

LA DESTRA E LE PRIMARIE DA "MASCOTTE"!

la destra e le primarie da mascotteIeri, in quel che resta dell'area di centro-destra, c'è stata una lieve fibrillazione. “Niente stranieri” e “niente famiglia in senso stretto”, però: questa volta “si parlava di primarie”.

Ne hanno “parlato” (ma dire che hanno consumato giusto uno sparuto “accenno” sarebbe più corretto) i superstiti di quel che resta di Alleanza Nazionale, nella specie, la Meloni, a Roma, ed alcuni esponenti di Azione Nazionale e di Fratelli d'Italia, a Napoli. Con tutto il rispetto, ma che valore e che (...)

Continua...

"IL FUTURO E' OGGI..."

dirittiLa società non è - e non sarà mai - una cosa statica e definitivamente data. Cambia col mutare della storia, della "sua" filosofia, dell'arte e della stessa percezione della vita.

È dovere di qualsivoglia Stato Territoriale, ma finanche delle stesse organizzazioni sovranazionali, adeguare "le risposte" ai mutati bisogni della civiltà.

Per farlo, però, non necessariamente dovranno essere travolte, storia e tradizioni. Basterà (...)

Continua...

"QUELLA NOSTALGIA PER L'AVVENIRE..."

NOSTALGIA PER L AVVENIREC'era una volta l'ambiziosa visione della "destra liberale", quella travolta dallo "tsunami" del PDL e dalle superficiali condotte di una "classe dirigente" incapace di conservarsi fedele ad una scelta che poteva essere davvero "epocale".

Dopo la perdita di ogni riferimento "segno", si ipotizza addirittura la rinascita della "fiamma"...

C'è poco da dire, purtroppo: tra FdI-AN, Azione Nazionale e la "nuova pseudo-creatura" rappresentata dall'annunciato, redivivo MSI (...)

Continua...

L'EUROPA "DELLA MENZOGNA"!

12250160 935794023169944 155327759033751798 nL’Europa‬, al netto della “burocrazia”, non esiste. Non esiste nemmeno un minimo di “comune sentire”. La “comunità internazionale”, poi, è ridotta a mero elemento di speculazione concettuale ancora di più.

Lo dimostrano l’emergenza “immigrazione”, quella terroristica, la stessa insensibilità verso la costruzione di istituzioni “comuni” e quella stessa mancanza di audace e reale tensione verso valori generalmente dati.

Lo stesso pseudo-spirito occidentale s’appalesa sbiadito, inconsistente, ripiegato su sé stesso ed in continua contrapposizione tra dimensione (...)

Continua...

"GUERRA", ANCHE AGLI OTTUSI...

12227110 935207476561932 7915750266780013767 nAlmeno stasera non avrei voluto scrivere o "postare" più nulla, ma è stato praticamente impossibile. Ovunque "ti volti" - in rete - vedi soltanto scene di sangue, di lacrime, di varie "pantomime partitiche" consumate ad arte; di tantissima incapacità e/o non volontà di "comunicazione".

Per cambiare le cose ci vuole molto di più di qualche slogan consumato ad arte o scritto comunque secondo i paradigmi del miglior marketing.

Continua...

IL CORAGGIO DELLE SCELTE SERIE!

ALLEANZAProprio non mi piace l'idea della "mediazione" tra i "meloniani" ed i "riformatori" quale criterio per la composizione della contrapposizione in seno alla coeva Assemblea della Fondazione di Alleanza Nazionale.

Il principio secondo cui una "ampia destra" dovrebbe coagularsi intorno a FdI, lo trovo, non soltanto assurdo, ma addirittura ridicolo (...)

Continua...

LA "DESTRA" DEI "PATACCARI"...

aleFa molta tristezza leggere i vari articoli ed interventi "provenienti" dall'ex "mondo tecnico" della “defunta” Alleanza Nazionale.

Al netto dei preconcetti, delle dietrologie e dei "cori di bottega", è di palmare evidenza come quel "mondo" sia tutto, sostanzialmente diviso tra politici (pochi per verità. Personalmente ne avrò conosciuti giusto 3 o 4!); "politicanti" (a iosa) e "politichetti" (in numero pressocchè smisurato, soprattutto sul web) sempre più ridicoli oltre (...)

Continua...

"GUERRA ALLA GUERRA"!

GUERRA3E' fisiologico, è naturale che le scene di morte e di distruzione portino seco un genarale - e generalizzato - sentimento di pietas e di indignazione.

E' normale, in quei casi, provare rabbia, frustrazione e tendere “la mano”. Non farlo vorrebbe dire porsi al di fuori dell'universo cosmopolita, al di fuori della storia ed al di fuori dello stesso umanesimo del quale siamo parte.

Ma i problemi seri, però, non si possono risolvere soltanto con la pietas. Una Comunità Internazionale degna di questo nome; dei Governi seri e dei (...)

Continua...

LogoV

Il "laboratorio" politico e sociale per una nuova stagione di idee...

Seguici anche su

facebook         twitter

Contatti

Acconsento al trattamento dei dati ai sensi del D.Lgs. 196/03