Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

 

 

 

 

Testata



Accedi  \/ 

Collegati al tuo Account

IO RICORDO!

IO RICORDO!

Domani, 10 febbraio sarà la giornata dedicata al ricordo dello sterminio delle Foibe... Ricordo ancora le immagini del film trasmesso dalla Rai l’anno scorso, immagini di violenza, di terrore, di...

LA RIFORMA DELLA VERGOGNA!

LA RIFORMA DELLA VERGOGNA!

È indegno quanto sta accadendo in seno alla maggioranza di governo in merito alla prescrizione ed alla riforma del processo penale... Pur di provare a riconquistare quote di consenso,...

CHE BRUTTA POLITICA!

CHE BRUTTA POLITICA!

Nel bene e nel male, la storia si ripete! Al termine di una tornata elettorale le "dinamiche" sono sempre le stesse, insomma: chi vince si "batte il petto". Chi perde, "inventa favolette". Quella...

SBAGLIARE E' UMANO...

SBAGLIARE E' UMANO...

Il gesto di Papa Francesco di qualche giorno fa, consumato innanzi alle telecamere di una piazza San Pietro gremita e diventato "virale" in tutto il mondo, ma anche le gesta e le varie...

Riflessioni

"ONESTESI", BASTA!!!

renzi 2017Solite storie, purtroppo. Solita Italia... Negli ultimi giorni abbiamo appreso di vari filoni di indagine; di vari, presunti illeciti commessi “ora” da “questo” politico, “ora” da quell'altro.

E' stata emessa anche qualche sentenza di condanna “in primo grado”. Un quadro “indiziario”, insomma. Cose, in fin dei conti, tutte ancora da accertare in modo definitivo.

E' vero che certi fatti, se confermati (...)

Continua...

LIBERALI, "L'AMORE", FACCIAMOLO...

lamore facciamolo“Ti fai un giro nella piazza”, quella dei social per intenderci, e leggi sempre le stesse, solite cose. Ma davvero è così importante continuare a ragionare (ed a proporre) l'ormai anacronistico – e quasi "medievale” – distinguo tra liberali e liberisti? Tra Croce ed Einaudi”? Tra John Maynard Keynes, da una parte, e Milton Friedman, dall'altra?

Diciamoci la verità! Gli individui "comuni", gli individui "normali", tanti quesiti manco se li pongono. Non gli interessa nemmeno capirli. Le persone (...)

Continua...

FORSE, ARISTOTELE, VA "CORRETTO"...

Il nome_della_rosaRagionare sui macro-sistemi è sempre complicato. Le analisi comparative non sempre aiutano ed anche quelle strettamente analitiche possono risultare fallaci.

Forse, è molto più agevole farlo rispetto al singolo individuo, all'uomo medio, a realtà più circoscritte. Dal “particolare” all'”universale”, insomma, e sempre “a patto” che il metodo sia corretto, che sia l'unico seriamente praticabile e che non ci si chiuda a riccio cedendo alla lusinga delle tesi preconcette...

Continua...

I TASSISTI E LA DESTRA "DELLA PAGNOTTA"...

TASSISTI(ROMA) – I fatti verificatisi negli ultimi giorni, con i tassisti “sul piede di guerra” e gli scontri nelle piazze, sono una pagina parecchio brutta della vita del nostro Paese.

Sicuramente il fenomeno del trasporto privato va regolamentato ed in modo chiaro. La liberalizzazione del mercato, anche in certi settori, non è un male da combattere a tutti i costi, però. Anzi, soprattutto in certi casi, come quello in parola, è la via assolutamente preferibile a tante altre. L'importante, comunque, è che "il (...)

Continua...

ERMAL META... "AMARA TERRA MIA..."

ermal metaFino a ieri sera, lo confesso, non sapevo nemmeno chi fosse Ermal Meta... Stavo sistemando degli appunti. Seguivo il Festival di Sanremo distrattamente...

Nel marasma dei miei pensieri, però, l'incedere, lento e drammatico del suono di una chitarra. Il richiamo di "un'amica" che, senza la ben che minima forma di rispetto o di pudore, ti prende per mano per portarti con se.

"Amara terra mia" è stato uno dei più bei (...)

Continua...

AUSCHWITZ: NON BASTA PIU' SOLTANTO RICORDARE...

fini istraele_3AUSCHWITZ.. «Come diveniamo crudeli se ce ne danno il permesso. La chiamano guerra. Il suo nome vero è follia...»

Così scriveva un poeta, figlio di un gerarca Nazista, nel pieno svolgimento della seconda guerra mondiale e (quindi) dello sterminio degli ebrei...

La guerra e le sue strategie, molto spesso incomprensibili e, comunque, sempre drammatiche negli effetti, possono far commettere errori, anche grandi, anche assurdi, anche dirompenti (...)

Continua...

"SOVRANISTI", "BANDA DEGLI ONESTI" E L'ALTERNATIVA...

primarie3Quando l’ha fatto in diretta, me lo sono perso. L’ho ascoltato poco fa recuperandolo in rete…

In tutta onestà, il discorso di Renzi sull’esito del referendum è stato - oggettivamente “parlando” - davvero molto bello… Di “peso”, istituzionale, dignitoso, accorato e, quando ha ringraziato la moglie ed i figli, anche commovente… Al di la del “colore politico”, “onore” a chi si è battuto comunque per un’idea. Ancor di più, “onore” a chi, non facendo finta di nulla, ha rassegnato (...)

Continua...

OLTRE LE APPARENZE...

trump clintonQualche giorno fa, in un brevissimo post relativo alle “Presidenziali Usa 2016”, scrissi che questa volta, chiunque (tra Trump e la Clinton) avesse vinto, il mondo avrebbe avuto (comunque) un problema. Lo pensavo "ieri". Lo penso ancor di più oggi... Ma questa è soltanto la "premessa minore"...

Cosa "ci riserverà” il futuro è difficile stabilirlo. Non sarà un "futuro semplice", però.

Lungi dal volermi avventurare nei sentieri perigliosi di una fantomatica sfera di cristallo, nell'immediato un dato mi appare (...)

Continua...

AMERICA... "DOCET"...

trump clintonStanotte avrei voluto seguire il secondo confronto tra Trump e la Clinton, ma, motivi di lavoro e di studio, mi hanno reso la cosa impossibile. Ho letto, comunque, l'attento reportage e la conseguente valutazione fatta dall'On. Daniele Capezzone, quindi, una idea me la sono fatta lo stesso...

La riflessione "nasce spontanea" (un po come la "domanda" che si poneva un certo (...)

Continua...

A VOLTE, "INCIAMPANO" ANCHE I PROFESSORI...

Renzi. Mentana_e_ZagrebleskyAnche se a fatica (purtroppo ho finito tardissimo di lavorare e non l'ho potuto seguire in diretta) sono riuscito a recuperare buona parte del confronto di ieri sera tra Renzi e Zagrebelsky sulla riforma costituzionale e, quindi, sulle "ragioni del no" e su "quelle del si"...

Considerato il contesto, tenuta presente la finalità dello stesso ed altresì considerate le diverse, specifiche abilità "in campo", non c'è voluto molto a capire che Renzi, a Zagrebelsky, dal punto di vista mediatico, gli ha fatto il "mazzo a tarallo" (...)

Continua...

LogoV

Il "laboratorio" politico e sociale per una nuova stagione di idee...

Seguici anche su

facebook         twitter

Contatti

Acconsento al trattamento dei dati ai sensi del D.Lgs. 196/03