Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

 

 

 

 

Testata



Accedi  \/ 

Collegati al tuo Account

MATTARELLA PREMI ANCHE GIBBONI, GADJIEV ED ARMELLINI...

MATTARELLA PREMI ANCHE GIBBONI, GADJIEV ED ARMELLINI...

Il Presidente Mattarella dovrebbe invitare (e premiare) al Quirinale anche Giuseppe Gibboni, vincitore del Premio Paganini, ed Alessando Gadjiev ed Eleonora Armellini, arrivati, rispettivamente,...

DA SALERNO, IL

DA SALERNO, IL "NUOVO PAGANINI"...

GENOVA, 26 ottobre 2021... Dopo 24 anni, il Premio Paganini, il primo posto del Concorso Internazionale per violino dedicato al nostro virtuoso più famoso della storia, è tornato nelle mani di un...

LA XVIII EDIZIONE DELLO

LA XVIII EDIZIONE DELLO "CHOPIN" DI VARSAVIA...

Anno 2021... 18° Edizione del Concorso Pianistico Internazionale "Chopin" di Varsavia. Ha vinto il 24enne canadese Bruce (Xiaoyu) Lii... All'esito di un attento esame della performance di questo...

TROPPA

TROPPA "RICHIESTA DI STATO"!

L’ultima settimana è stata caratterizzata da molteplici occasioni di “scontro” (ma, anche, di pregnanti riflessioni) sui rapporti tra la politica e la storia; tra la nostra società e tutto quello...

I "GUARDIANI" DELLA LIBERTA'...

I guardiani della libertà!Negli anni della Repubblica ci si è sempre vantanti delle libertà, soprattutto di quella di “parola”!

Sono stati consumati i giudizi più negletti sulla compromissione di quel diritto – peraltro legittimamente! - ed è quindi più che normale che si faccia poi un'enorme “fatica” ad accettare orientamenti differenti.

Ieri sera, ad esempio, su facebook, su quel “social” così tanto vituperato eppure così sistematicamente utilizzato per scambiare idee, pareri, opinioni e per “far girare le idee”, anche politiche, ho letto del “benneraggio” e delle offese che ha subito una mia amica a cagione della sua posizione sulle unioni civili.

Una cosa davvero triste e disarmante perchè la democrazia dovrebbe farci vivere solo momenti di sano, civile e rispettoso confronto, anche nell'interazione "in rete". E invece c'è da immaginare che andrà sempre e solo peggio, soprattutto se il d.d.l. Scarfalotto dovesse essere approvato così com'è!

Personalmente trovo quell'impianto del tutto indegno, soprattutto per una società che voglia anche solo immaginare di porsi come “civile”. Battersi per uno status lo ritengo oltremodo legittimo purchè avvenga sempre nel rispetto degli altrui diritti e delle altrui libertà e l'ipotesi di uno specifico reato d'opinione che qualifichi come antigiuridica la possibilità di pensarla diversamente, non soltanto abiura di per sé il concetto stesso di "democrazia partecipativa" ma fa addirittura inorridire. Personalmente non faccio nessuna distinzione tra le persone in base al sesso, alla lingua con la quale si esprimono, al colore della loro pelle ovvero al loro status sociale ma non perdo mai di vista quelle oggettive diversità che, nel rispetto di quel diritto di eguaglianza come costantemente esplicitato dalla Corte Costituzionale, impongono di trattare in uguale le situazione analoghe ed in modo differente quelle situazioni o quelle condizioni che "uguali" non sono.

Sono personalmente a favore delle unioni civili ma il matrimonio, la famiglia e la stessa possibilità di poter avere una discendenza tramite l'adozione, li concepisco esclusivamente tra un uomo e una donna, e mi piacerebbe poterlo dire sempre, senza nessuna restrizione di sorta...

LogoV

Il "laboratorio" politico e sociale per una nuova stagione di idee...

Seguici anche su

facebook         twitter

Contatti

Acconsento al trattamento dei dati ai sensi del D.Lgs. 196/03