Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

 

 

 

 

Testata



Accedi  \/ 

Collegati al tuo Account

SCENA DEL CRIMINE E SOPRALLUOGO TECNICO. APPUNTI...

SCENA DEL CRIMINE E SOPRALLUOGO TECNICO. APPUNTI...

La scena del crimine è il luogo in cui è avvenuto un crimine ovvero nel quale possano essere, comunque, reperite le prove del delitto. Il sopralluogo tecnico è quel complesso di attività,...

NEUROSCIENZE E DIRITTO PENALE. UNA BREVE RIFLESSIONE...

NEUROSCIENZE E DIRITTO PENALE. UNA BREVE RIFLESSIONE...

Nell'esaminare il delicato rapporto intercorrente tra diritto penale e neuroscienze è fondamentale porsi – e rispondere ad – alcuni quesiti di “natura preliminare”. Cosa c'è di umano nella mente?...

"MATTEO 1", "MATTEO 2" ED IL "RE SOLE"...

L’incarico di formare il nuovo esecutivo conferito qualche giorno fa dal Presidente Mattarella al Prof. Mario Draghi ha, di fatto, rimescolato tutte le “carte in tavola”. L’autorevolezza del...

GRAZIE DI TUTTO, DIEGO...

GRAZIE DI TUTTO, DIEGO...

Diego Armando Maradona, il più grande calciatore di tutti i tempi, non c'è più... Non è stata la prima volta, purtroppo, in cui ho avuto modo di leggere e di sentire che Maradona non sarebbe stato...

Questioni generali

GUERRA, DEMOCRAZIA E NECESSITA'...

Listener(di Mirko Vacca) - Due giorni fa, 14 febbraio 2014, la città di Sirte, porto e porta strategica della Libia sul Mediterraneo, è caduta nelle mani del Califfato Islamico, ISIS. E' un episodio gravissimo, e soprattutto una minaccia vera e seria verso la Repubblica Italiana.

Facciamo il punto della situazione: ci ricordiamo tutti che nel 2011 (l'anno sfortunato per eccellenza, visto e considerato che tutto ciò che accadde in quell'anno, si sta ripercuotendo ancora oggi contro la ''povera'' Italia), scoppiò una rivolta in Libia. Il colonnello Gheddafi si preparava a soffocarla e ristabilire l'ordine, ma questa volta trovò l'opposizione di Obama e degli USA, di Sarkozy e della Francia, della Merkel e della Germania.

Queste tre grandi Potenze sono state mosse da interessi personali, l'America desiderosa di ''esportare democrazia'', e soprattutto (...)

Continua...

"FARLA FINITA" E' UN DIRITTO!

farla finita è un dirittoEsistono argomenti che sono davvero difficilissimi da affrontare, soprattutto quando le “pretese naturali” alla dignità e alla libera determinazione della coscienza individuale entrano in conflitto con la pseudo-morale collettiva: le antinomie e le contraddizioni diventano pregnanti ed articolate, sempre in bilico tra il “politicamente corretto” - in quanto tale, privo di ogni effettiva dignità speculativa - e l'esigenza di consumare fino in fondo quella rivoluzione copernicana che, sebbene sia storicamente datata, non sempre ha (...)

Continua...

FEDE "INFEDELE"...

La fede infedeleNessuna “fede”, nessuna credenza e nessuna ideologia potranno mai giustificare una loro pratica che li veda diventare violenza, sopraffazione e barbarie. Dovrebbe essere un principio “elementare”, evidente, scontato, eppure non lo è!

L'ISIS sta sfidando ogni regola possibile e sta colpendo a morte, non soltanto i valori profondi dell'occidente, ma l'essenza stessa dell'umanità perché, al di là del colore della pelle, delle tendenze sessuali, del proprio credo religioso e della (...)

Continua...

SIT-IN: "SCEGLIAMOCI LA REPUBBLICA!"

quirinale-11219255fa2“Scegliamoci la Repubblica!” E' questo uno dei messaggi e delle finalità che sono alla base del sit-in organizzato dal Movimento Politico “Rete Liberale” previsto a Roma per il prossimo 30 gennaio.

Fino a qualche giorno fa, scrivere una frase del genere sarebbe sembrato soltanto l'ennesimo slogan "d'occasione"; il disperato sussulto di un sogno irrealizzabile; la mera speranza di un'area che da anni cerca di sospingere un cambiamento inevitabile quanto necessario; la declinazione (...)

Continua...

IO, "SCUSATE", MA SONO DIFFERENTE!

a4c2be3798ed1349e5290928a9ac9542La "diversità" culturale, etnica, sessuale o religiosa che diventi fonte di violenza, "limitazione" o morte, è l'incontrovertibile evidenza di un "razzismo all'incontrario", becero, fuorviante e inaccettabile. Una limitazione delle libertà fondamentali e una palese contraddizione rispetto a qualsivoglia istanza di "tolleranza" o integrazione storicamente o empiricamente data.

Non si può invocare tolleranza ed "accettazione" per sé stessi per poi negarle agli altri e fino al punto di diventare "violenza" o morte per chi la pensi diversamente. La violenza, l'arbitrio e la prevaricazione sono tutti fenomeni (...)

Continua...

UN'IPOTESI DI SEMIPRESIDENZIALISMO...

Il Quirinale(di Mirko Vacca) - Da oltre vent’anni a questa parte, varie forze politiche si perdono in chiacchiere su un tema importante e cardine come quello delle Riforme Costituzionali: legge elettorale, Titolo V, Federalismo, ecc.

La nostra Carta Costituzionale, come tutti sappiamo, è nata come patto, come compromesso tra quelle forze politiche che si erano opposte al regime fascista, e che quindi intendevano concedere un pacchetto di diritti di libertà sociali e (...)

Continua...

SUL "COLLE" METTETECI MARTINO...

RightBLU Martino-PresidenteE così ci siamo per davvero. Giorgio Napolitano, nel messaggio di fine anno alla Nazione, ha confermato le indiscrezioni e a breve si dimetterà dall'incarico di Presidente della Repubblica. Sinceramente Napolitano non mi è mai piaciuto come "Capo dello Stato". Ho apprezzato quando ha accettato un secondo mandato per far fronte all'incapacità dell'attuale legislatura di esprimere un nuovo Presidente ma, al di là di quel gesto, il “mio cuore” non l'ha mai rapito, anzi... Per la verità non ricordo nessun Presidente che mi abbia davvero impressionato sino ad oggi. Forse Cossiga (...)

Continua...

LE RIFORME OCCORRONO ANCHE PER "LE PARTITE IVA"!

745857b80f 4617298 medSempre citato. Sempre oggetto delle più varie dichiarazioni di sostegno, eppure permanentemente in una posizione di sostanziale e gravoso “stallo”.

Nell'economia del nostro Paese, il cosiddetto “Popolo delle Partite IVA” rappresenta una risorsa fondamentale, una risorsa a cui si dovrebbero dedicare adeguate normative, anche incentivanti, nel caso, e invece succede esattamente l'opposto. Basta porsi giusto alcuni quesiti per averne chiara contezza dimensionale e sostanziale.

Continua...

"L'OPERA DI ROMA". ONORE AL MERITO!

Roma. Teatro dell.OperaSo bene che in tanti si produrranno nelle solite “litanie” e nella riproposizione dello sterile e conclamato “socialismo di maniera”, anche mascherandolo da "destra" all'occorrenza.

Riesco perfettamente ad immaginare anche la sequela di frasi ad effetto e l'indignazione "d'occasione": mi “trillano” addirittura già le orecchie!

Ciò non di meno, al di là della sterile demagogia (...)

Continua...

RENZI E LA IATTURA DEL T.F.R. IN BUSTA PAGA.

Matteo Renzi TfrDal 1 gennaio 2015 il governo vorrebbe dare il via libera all’anticipo del T.F.R. in busta paga.

Secondo il premier, «per uno che guadagna 1300 euro», la consistenza aggiuntiva sulla busta paga sarebbe di circa «un altro centinaio di euro al mese» (anche se, per esempio, ragionando su un reddito annuo di 24.000 sarebbe più corretto parlare di un incremento di soli 70,00 euro mensili). L’idea - parecchio astrusa e fuorviante, per la verità! - sarebbe quella di rilanciare i consumi arrivando (...)

Continua...

LogoV

Il "laboratorio" politico e sociale per una nuova stagione di idee...

Seguici anche su

facebook         twitter

Contatti

Acconsento al trattamento dei dati ai sensi del D.Lgs. 196/03