Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

 

 

 

 

Testata



Accedi  \/ 

Collegati al tuo Account

LA DESTRA NON E' RABBIA!

LA DESTRA NON E' RABBIA!

C’era una volta la destra... Quella dell’“Identità Nazionale” e non del Nazionalismo. Quella dell’“Europa del popoli” e non della “negazione terraiola”. Quella del confronto, dell'inclusione e...

OLTRE IL PANTANO. AUTOREVOLEZZA E QUALITA'!

OLTRE IL PANTANO. AUTOREVOLEZZA E QUALITA'!

L'attuale fase politica è davvero molto brutta, greve, confusa ed "a momenti" addirittura ridicola. Si è soliti dire, ed insegnare, che il potere - almeno in certe forme di Stato - "si appartiene...

UNA SCELTA DI

UNA SCELTA DI "DIRITTO UNIVERSALE"...

Il provvedimento oggetto di queste brevi riflessioni – a suo tempo “alla base” di una polemica davvero molto forte tra i vari soggetti coinvolti – aveva colpito 200 famiglie che, non avendo...

CONTE: FIDUCIA

CONTE: FIDUCIA "A SCATOLA CHIUSA!"

In tutta onestà, il discorso programmatico del Presidente Conte (propedeutico al dibattito, prima, ed al voto di fiducia, poi) al Senato – e alludo sia a quello iniziale, che alla successiva...

IL SOLITO INCIUCIO. L'ENNESIMO TRADIMENTO...

salvini conte_di_maio-2In tutta onestà non ho proprio idea per quale motivo Salvini abbia deciso di stringere un'alleanza di governo (di "inciuciarsi", insomma) col M5S.

Lo ha fatto in chiave prospettica, perché immagina di consumare future alleanze elettorali con Di Maio & Company?

Per “spingere” alle corde" Berlusconi e la Meloni in un non meglio precisato "gioco di forza"?

Perché la vera anima della Lega "Salviniana" non è finalizzata alla realizzazione di un centro-destra liberale, ma alla creazione di un asse "sinistro" ed ultra statalista?

Faccio davvero molta fatica a rispondere. Le sue scelte sono incomprensibili, sia in superficie che cercando di scavare – appena, appena; poco, poco – più a fondo.

Di sicuro, tradiscono altro, e soltanto il tempo ci dirà esattamente di cosa si tratta...

Il nuovo esecutivo, da quello che si legge in rete, ma anche da quello che si sente in TV, dovrebbe partire dal reddito di cittadinanza. da uno specchietto per le allodole, insomma.

La Meloni, per esempio, ieri sera, a “Porta a Porta”, ha raccontato che il Prof. Conte, durante le consultazioni, da un lato, avrebbe detto molto poco in merito alle altre "ragioni programmatiche" del "Suo Governo" (insomma, i riferimenti alle misure finalizzate al rilancio dell'economia sarebbero stati, non soltanto generici e nebulosi, ma chiaramente secondari rispetto a quelli finalizzati all'assistenzialismo diffuso); dall'altro, avrebbe comunque precisato di agire per conto del M5S. Cose oggettivamente credibili e sotto gli occhi di tutti, insomma.

Diciamoci la verità: è sin dall'inizio della legislatura che Salvini rincorre i Pentastellati. L’ha fatto in occasione della nomina dei Presidenti delle Camere ed ha continuato a farlo anche dopo.

Nello specifico di "questo frangente" della vita del Paese, pur di farlo, si è spinto addirittura fino al punto di comportarsi come quel "generale" che, dopo aver vinto la battaglia, anziché continuare a fare la "guerra", si arrende al nemico lasciando una parte della truppa sotto i bombardamenti (la similitudine l'ha usata proprio la Meloni e l'ho trovata calzante).

Una scelta incomprensibile. Un'incoerenza spaventosa. Qualcosa che sfida perfino la logica più perversa. Constati gli eventi e ti assale una pregnante repulsione: la sostanza della cosa è davvero assurda...

Non ho mai votato per la Lega e mai la voterei: è distante anni luce dalle mie idee. Alle ultime "politiche", infatti, e non senza difficoltà ideali – lo confesso! – ho votato Forza Italia. Ma il punto non è questo, comunque...

Al di la della stucchevole retorica “azzeccagarbugli”, del politichese tipico della prima, della seconda ma anche della “terza” Repubblica, il nuovo esecutivo sarà figlio di tradimenti verso gli alleati (per quanto concerne la Lega) e verso gli stessi elettori (e questo vale, e varrà, sia per la Lega che per il M5S).

Gli orpelli formali continueranno a propinarci la menzogna del "contratto di governo". La sostanza delle cose, quella che involge direttamente alla verità, continuerà a raccontarci dell'ennesimo inciucio consumato ai danni di tutti, popolo compreso.

Certo, qualche "fuoco d'artificio" ci sarà, ma sarà finalizzato soltanto al tentativo di confondere la massa: ci stanno prendendo "semplicemente" in giro, e lo stanno facendo quasi tutti. Credo che tenerlo ben presente, sia cosa necessaria. Proprio come la necessità di auspicare una sana alternativa.

E quanto innanzi, sul metodo: immagino che quando ci sarà da esaminare e ragionare sui contenuti di questa farsa indegna, la repulsione sarà addirittura più devastante...

LogoV

Il "laboratorio" politico e sociale per una nuova stagione di idee...

Seguici anche su

facebook         twitter

Contatti

Acconsento al trattamento dei dati ai sensi del D.Lgs. 196/03