Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

 

 

 

 

Testata



Accedi  \/ 

Collegati al tuo Account

CAMPANIA. OLTRE ALLA MODIVA, CHIUDEREI ANCHE LE SCUOLE...

CAMPANIA. OLTRE ALLA MODIVA, CHIUDEREI ANCHE LE SCUOLE...

Oggi, in Campania, su oltre 9.000 tamponi, si sono registrati ben oltre 750 contagiati da Covid-19. Che, con la riapertura delle scuole, la movida sfrenata del periodo estivo ed i rientri...

"SCERIFFO", SI, MA CON TUTTI!

NAPOLI... Una “ideale, laica preghiera” al “Governatore” Vincenzo de Luca... Immagino che a breve ritornerà a fare “lo sceriffo”. Che lo faccia, ex se ovvero intimando la relativa azione a chi di...

ELEZIONI REGIONALI IN CAMPANIA: L'AUDACE PROPOSTA DELLA CARFAGNA...

ELEZIONI REGIONALI IN CAMPANIA: L'AUDACE PROPOSTA DELLA CARFAGNA...

Elezioni Regionali in Campania... Non sarà facile la prossima tornata elettorale... De Luca è un personaggio particolare che, al di là dei modi, ha dato - comunque - una buonissima prova di se,...

"MASSIMO, CARMINE, IN BOCCA AL LUPO!"

Elezioni Amministrative del 10 giugno 2018... In alcuni Comuni manca poco meno di una settimana al voto. In tale ottica, per quanto possa contare, faccio il mio personale “in bocca a lupo” a...

A NAPOLI, LA "RISSA", CONTINUA...

de luca e de magistrisNAPOLI – Produce una tristezza profondissima la reiterata e continuata querelle in corso d'opera tra le Istituzioni Cittadine, da una parte, e quelle Regionali e Nazionali, dall'altra. Napoli ha problemi seri e profondi. Andrebbero affrontati armonicamente e con grande serenità d'analisi e di proposizione, e invece... Invece, ognuno fa il suo, personalissimo “giochetto”. Ognuno pensa soltanto al proprio tornaconto. Ognuno fa soltanto per se stesso e basta!

Su Bagnoli, sull'area dell'ex Italsider, l'ennesima pantomima. “De Magistris aderisce alla manifestazione di Roma vietata dal questore”! Questa la notizia pubblicata da “il Mattino”. In tutta onestà, la cosa, non soltanto fa ridere, ma fa addirittura accapponare la pelle.

Davvero si vuole perpetrare, ad oltranza, la dinamica dei “vasi incomunicanti”? Davvero non si riesce a concepire nulla di più serio rispetto all'ipotesi dell'azione politica a trazione (sostanzialmente) “grillina” o da “podemus partenopei”?

Questa demagogia anti-sistema – che, peraltro, ha contribuito all'assurda discesa in piazza di un manipolo di scalmanati per protestare, anche con la violenza, contro le Istituzioni Repubblicane – non rappresenta nessun valore aggiunto per la città. Non potrebbe mai esserlo, e mai lo sarà. Le contrapposizioni determinano soltanto scontro, paralisi, inconcludenze a frotte.

De Magistris è persona sicuramente perbene. Ciò non toglie che si sia dimostrato inadeguato rispetto al ruolo di sindaco.

Ogni sua esternazione e’ una “requisitoria”; un atto dichiaratamente di parte. Una mera ipotesi accusatoria resa in carenza di qualsivoglia contraddittorio (principio Costituzionalmente previsto e garantito, peraltro) con la parte avversa, sia nella gestione amministrativa della città che nella stessa campagna elettorale.

È stato manifestatamene incapace nella gestione di “Bagnoli Futura” (almeno i dati questo raccontano). Ha costretto il Governo Nazionale ad avocare a se oneri e gravami, ma la cosa, ovviamente, non gli basta. Ora ha anche deciso di prendere parte, a Roma, ad una manifestazione non autorizzata.

Per quanto mi riguarda, da cittadino, se davvero ci dovesse andare, lo farebbe in suo esclusivo “nome" e per suo esclusvo (torna)"conto”.

È un suo diritto fare ricorso al concetto delle Istituzioni locali democraticamente elette. Ma quando queste ultime si dimostrino (come in effetti si sono dimostrate) inadeguate, immobili e sistematicamente inclini allo scontro Istituzionale che si fa?

Il Governo ha agito. Ritengo che lo abbia fatto, legittimamente ed adeguatamente (anzi, sino ad oggi, finanche la Magistratura competente ha dato ragione alle iniziative Governative Nazionali). “Giggino”, invece, prosegue con le pantomime, quelle che hanno parecchio stancato e che rischiano di mettere una intera città letteralmente in ginocchio.

Il Governatore De Luca, da persona prammatica, ha provato varie volte a mediare, a porre fine alla "lite da asilo nido" alla quale stiamo tristemente assistendo. Risultato? Per il Sindaco, il Governatore della Campania vorrebbe arrivare allo scontro Istituzionale.

Ma "abbiate pazienza"... Nell'ultima tornata elettorale, non era stato proprio “Giggino” a dire a Renzi “che doveva cagarsi sotto?” Anzi, non è stato proprio de Magistris, esattamente qualche giorno fa (e con tanto di ripresa video pubblicata in rete da vari giornali) a dire che sarebbe “venuto il momento per la lotta politica finale”, per riprendersi quello che ci avrebbero tolto?

Non è stato proprio de Magistris a dire che «da napoletano e da meridionale a governare altri 5 anni senza soldi dopo tutto quello che si stanno pigliando dal 1861, mi sono scocciato. I soldi o ce li date o ce venimmo a piglià. Io nun c’à faccio cchiù a governare Napoli senza soldi?». E, poi, sarebbero gli altri ad interpretare male i fatti dipingendoli come potenzialmente dannosi.

Oggi, a Napoli, è venuto finanche il Presidente della Repubblica. L'ennesimo tentativo per mediare? Una risposta ufficiale non l'avremo mai: possiamo soltanto prendere atto che "l'asilo nido" non accenna a diventare "università"! 

Comunque sia, il quadro complessivo è di una tristezza desolante. Chi Governa dovrebbe mettere al primo posto l'interesse della Cittadinanza e non la sua personale rincorsa al potere.

La Napoli “bene” pensa soltanto a se stessa. La restante parte, invece, aspetta da almeno 30 anni. Usare una città per portare avanti la propria, personalissima battaglia contro "l'invasore" mi sembra una cosa davvero assurda. La “rivoluzione di cartone” prosegue… Si filosofeggia sui gradi temi. Si esaltano la mera Napoletanità e l’amore fraterno. Peccato, però, che Napoli sia anche terra di malavita e di Camorra. Terra di profonde sofferenze. La “patria” dei sogni e delle grida d’aiuto rimaste inascoltate…

LogoV

Il "laboratorio" politico e sociale per una nuova stagione di idee...

Seguici anche su

facebook         twitter

Contatti

Acconsento al trattamento dei dati ai sensi del D.Lgs. 196/03